L’aspetto fisico è importante?

Bellezza sì, ma soprattutto salute!

L’aspetto fisico ha sulla nostra vita un impatto molto potente: la bellezza spesso si identifica con il benessere, o addirittura con il successo nello studio o nel lavoro. Queste ragioni spingono molte persone a spendere numerose energie e parecchio denaro alla ricerca di un aspetto fisico più gradevole, ricorrendo alla cosmetica, alle diete, all’esercizio fisico e alla chirurgia estetica.

Questo riguarda sia le donne, sia gli uomini; pensiamo ad esempio al ruolo che l’aspetto fisico ha nella scelta del partner e al fatto che risulta determinante per una prima impressione e quindi va ad influire sui rapporti interpersonali.

Dato che non è facile mantenere uno stile di vita sano che permetta alle persone di sentirsi in forma e di piacersi, sono sempre di più coloro che si rivolgono ai Personal Trainer per allenarsi e avere consigli sull’alimentazione, perché non si riconoscono più, si sentono appesantiti, senza energia, e magari soffrono di dolori dovuti soprattutto alla cattiva postura.

Spesso però se i trainer non sono preparati ad ascoltare le esigenze dei clienti, questi ultimi dopo i primi risultati si sentono persi, perché a un certo punto non si sentono più seguiti adeguatamente, né ricevono spiegazioni sufficienti sul tipo di percorso che stanno affrontando.

Cosa deve fare un bravo coach?

Compito di un bravo coach è quello di sostenere e spronare il suo cliente, per fargli superare gli ostacoli che trova sul suo cammino. Compito di un bravo coach è fare in modo che il suo cliente percepisca che il suo corpo è attivo e vitale, che i muscoli rispondono adeguatamente; che il suo cliente, guardandosi allo specchio, sia soddisfatto dell’immagine che vede e soprattutto che questa corrisponda a un migliore stato di salute.

Se tu come trainer non hai un Metodo collaudato che ti consente di relazionarti al meglio con i tuoi clienti e far loro ottenere i risultati che desiderano, faticherai a ottenere la fiducia delle persone; se invece metterai in pratica le giuste strategie, i tuoi clienti saranno estremamente soddisfatti del lavoro che farete insieme.

A proposito di “immagine“..

Ricordati che tu come trainer devi essere sempre “perfetto/a”, sul lavoro: niente profumi forti o tatuaggi a vista, chi ha i capelli lunghi deve tenerli legati, e adéguati all’ambiente in cui sei: in palestra avrai la tua divisa sempre pulita e in ordine; se ti presenti a un’azienda per proporre la tua collaborazione metterai giacca e cravatta o un look ugualmente formale se sei donna. L’abito non fa il monaco, è vero: ma d’altra parte un monaco che non indossa un abito appropriato perde di credibilità!

Luca Ruggeri Personal Fitness Coach

PFC Italia